I Metaprogrammi: procedure e opzioni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Dopo aver deciso le cose da fare o aver definito i nostri obiettivi, il secondo step è quello di procedere verso di essi.

Esistono essenzialmente due modi per farlo:

  1. secondo lo schema Procedure, detto anche “stile IKEA”, ovvero un passo alla volta, con ordine e secondo indicazioni precise e sequenziali
  2. secondo lo schema Opzioni, detto anche “stile Hakuna Matata”, ovvero in base a quel che capita, senza una procedura precisa

Procedure e opzioni

Procedure

Alcune persone di massima preferiscono procedure e linee guida precise:

  • sono più a loro agio a muoversi secondo indicazioni sequenziali e check-list
  • gradiscono le istruzioni
  • tendono a tollerare poco gli imprevisti in corso d’opera

Per noi operatori sono dei pazienti straordinari: ordinati, obbedienti, organizzati e affidabili.

Il linguaggio a cui sono particolarmente attenti è:

affidabile, testato, provato, assodato, scientificamente validato ecc.

Differenza tra schema “Specifico” e schema “Procedure”

ATTENZIONE: le persone che lavorano con schema Specifico amano comprendere i minimi elementi di un processo, tutti i dettagli e i particolari. Tendono ad essere molto meticolosi e a fare le cose in maniera determinata, un passo alla volta come nel caso dello schema Procedure.

La differenza è che se qualcosa non va, chi si muove secondo lo schema Procedure può prendere una rotta diversa, cambiare in corso d’opera anche se non ne è entusiasta.

Chi si muove secondo lo schema Specifico invece di solito si trova a dover ripartire dall’inizio, proprio perché segue una sequenza che a differenza dello schema Procedure non può essere mutata.

Opzioni

Le persone che utilizzano un Metaprogramma “Opzioni” sono sicuramente meno rigide nell’esecuzione di protocolli, si prendono delle licenze e cambiano in base alle necessità del momento.

Per loro la libertà è importante e vogliono sentire di avere il controllo della situazione.

Il linguaggio a cui sono particolarmente attenti

esprime scelte, opzioni, possibilità, alternative, varietà

Per questo motivo è fondamentale coinvolgerli nella scelta delle cose da fare.

Passategli la palla e chiedete loro se riescono a pensare ad altri modi diversi di fare le cose.

Rimani in mia compagnia. Riceverai una volta a settimana (o di più o di meno) una selezione di contenuti sul mondo della comunicazione e tanto altro materiale interessante per il tuo lavoro.

.

Preferisci un percorso determinato, seguire le istruzioni e portare a termine le cose o ami la varietà e ti piace cambiare in corso d’opera?

Ascolta il Podcast Parole e salute su:
Parole e salute spotify podcast
Parole e salute Apple Podcast  Parole e salute Google Podcast

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp