Storia della PNL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

California, primi anni ’70.

Presso la University of California, uno studente di matematica, Richard Bandler, e un professore associato di linguistica, John Grinder, iniziano a studiare e modellare l’eccellenza umana.

Notarono che copiando certi aspetti del comportamento e del linguaggio di grandi terapeuti come Fritz Perls (padre della terapia Gestalt), Virginia Satir (fondatrice della terapia familiare) e Milton Erickson (uno dei massimi ipnotisti al mondo) riuscivano a loro volta a ottenere risultati simili.

Ognuno ha un’esperienza oggettiva del mondo e i pensieri che abbiamo influenzano questa esperienza.

Conoscere strumenti, tecniche, modelli diversi dai nostri, arricchisce il nostro modo di entrare in contatto con il mondo esterno e con noi stessi.

Il segreto, secondo me, sta nell’atteggiamento di curiosità infinita.

La PNL è una metodologia e un atteggiamento il cui effetto è produrre una serie di tecniche (John Grinder)

Ascolta Parole e salute anche su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp